L'importanza dei sondaggi nel marketing online

Chiedere è ancora il modo più semplice per comprendere

L'importanza dei sondaggi nel marketing online

“Chiedere è metà dell’avere”

 

Il mondo è pieno zeppo di cose che non ci piacciono o che ci infastidiscono, ma oggi vorrei porre l’attenzione su qualcosa che ritengo essere una di quelle più subdole e odiose: il non sapere.

Quando abbiamo un dubbio, una perplessità, una curiosità, quando abbiamo bisogno di sapere qualcosa, l’incerto si fa prepotentemente strada nella nostra mente, accendendo pensieri frenetici, veloci, ipotesi, illusioni, ma che non avranno mai una conclusione perché non sempre le cose dipendono da noi.

Se il turbine dell’incertezza può essere fermato solo da altre persone allora non ti resta che fare una cosa: CHIEDERE.

Chiedere è metà dell’avere e non esiste niente di più semplice e liberatorio che porre una domanda (anche quando è scomoda) e ricevere una risposta. È da questa premessa che voglio partire per parlarti di uno strumento di marketing utilizzato da tutti e con cui avrai avuto a che fare anche tu: il sondaggio.

Cosa sono i sondaggi?

I sondaggi sono indagini a fini statistici sotto forma di domande, poste a un gruppo di persone per conoscerne l’opinione su un determinato argomento, prodotto ecc…

Le domande dei sondaggi possono essere a risposta singola, a scelta multipla o a domanda aperta in base, ovviamente, al tipo di quesito.

I sondaggi sono uno strumento di marketing molto utilizzato perché rappresentano un modo semplice e veritiero per testare l’efficacia della propria strategia. Chiediamo un feedback direttamente a chi utilizza il prodotto o il servizio, chiediamo alle persone direttamente interessate di dirci cosa ne pensano

A cosa servono i sondaggi

I sondaggi sono uno strumento insostituibile per comprendere le motivazioni alla base dei comportamenti. Servono a definire il target di riferimento o a segmentarlo meglio, a testare l’efficacia di una campagna e a delineare nuove possibili opportunità.

Inserisci il sondaggio nella tua newsletter (qui trovi alcuni consigli su come scrivere una newsletter efficace) e chiarisci fin da subito per quale scopo ne hai bisogno. Sii onesto e inclusivo e otterrai risposte sincere.

In seguito si analizzano i riscontri ricevuti e, di conseguenza, si mette in atto una strategia che tengano conto di queste opinioni.

Come si crea un sondaggio?

Prima di iniziare a costruire il tuo sondaggio ci sono alcune buone norme che dovresti conoscere e tenere in considerazione se vuoi ottenere delle risposte.

Non fare sondaggi troppo lunghi

Metti i tuoi clienti nella condizione di rispondere in poco tempo, altrimenti abbandoneranno il sondaggio! Diciamoci la verità, nessuno ha voglia di perdere tempo per rispondere a un’infinità di domande.

Lo scopo è quello di confermare e migliorare una strategia, non di farsene costruire una per intero da altre persone. Una decina di domande sono sufficienti per capire se stai percorrendo la retta via.

Non fare domande troppo ampie

La tua opinione è importante, è vero, ma anche porre domande chiare e comprensibili lo è.

Il mio consiglio è quello di porgere domande specifiche e di prediligere domande dove sei tu a “guidare” le risposte utilizzando, ad esempio, le risposte multiple o a scelta unica. In questo modo scongiuri la possibilità di sfociare in argomenti off-topic.

Lascia spazio e ringrazia sempre

Anche nei sondaggi a risposta chiusa è buona norma lasciare uno spazio per le parole e le spiegazioni. Potresti inserire una domanda aperta in cui chiedi dei consigli spontanei.

Ricordati di ringraziare sempre chi ha dedicato parte del suo tempo per darti una mano rispondendo al sondaggio. Crea una thank you page.

Case History – Hotel Du Soleil

L’hotel, nostro cliente, ha una struttura sul mare e voleva conoscere l’opinione dei suoi ospiti sulle Vacanze 2020, in seguito all’emergenza sanitaria, per capire come muoversi. Così abbiamo deciso di chiederlo direttamente a loro, creando un sondaggio. Lo abbiamo costruito con risposte univoche, risposte multiple e risposte aperte in cui potersi spiegare meglio o dare qualche consiglio.

Qui di seguito ti mostrerò il genere di quesiti e le relative risposte che abbiamo ottenuto da questo sondaggio creato con Google Moduli.

Domanda a risposta singola

Domanda a risposta multipla con aggiunta di voce Altro, dove poter esprimere una preferenza.

Domanda aperta

Il questionario non ha dato le risposte definitive o una soluzione al problema, ma ha fornito molti spunti da cui partire e indicato la via su cui proseguire, almeno per ora. Questo è il momento di lasciare da parte ogni tipo di presunzione e ascoltare i nostri interlocutori per ripartire e non fermarsi più.

Come dicevo sopra, chiedere è metà dell’avere e i sondaggi ne sono la dimostrazione.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *