Come trovare argomenti per il blog del tuo hotel

Scrivere qualcosa di originale per il blog di un hotel non è facile: ecco qualche consiglio

Come trovare argomenti per il blog del tuo hotel

Si fa presto a dire: apriamo un blog. Molto più difficile è trovare argomenti interessanti per il tuo pubblico. Non mi ripeterò sull’importanza del piano editoriale. Serve e devi prepararlo prima di partire, questo già lo sai. Ma la necessità di trovare contenuti interessanti è sempre lì, in agguato. Che si parli di social, di blog o di news sul sito dell’hotel, i contenuti interessanti sono importanti per attirare a te nuovi potenziali clienti. Creano engagement, suscitano curiosità, raccontano qualcosa in più della tua brand personality. Insomma fanno in modo che le persone si interessino alla tua struttura, e decidano di prenotare la loro vacanza.
In questo articolo voglio darti qualche suggerimento su come trovare argomenti per il blog del tuo hotel.

Gli argomenti

Gli argomenti possono essere tanti: percorsi nella natura, itinerari insoliti, cucina tradizionale, esperienze. Ma dove trovare le informazioni giuste e come dare un taglio interessante e nuovo a quello che dirai. Perché, diciamocelo chiaramente, gran parte del lavoro consiste in questo. Dare un taglio originale anche a informazioni che altri hanno utilizzato prima di noi. È difficile inventarsi qualcosa di nuovo, ma guardarlo da una nuova prospettiva non è impossibile.

Ascolta i clienti

Chi meglio di loro può darti idee interessanti da proporre? Tendi le orecchie e ascolta i tuoi clienti: cosa desiderano fare? A cosa sono interessati? In fondo è il tuo pubblico ideale, quindi potrebbe darti una grossa mano a capire di più su quali sono le attività da raccontare o proporre anche sul blog.
Il mio consiglio è di prendere spunto da loro. Abitudini e tipologia di vacanza. Potrai anche fare un vero e proprio questionario da far compilare al desk, sintetico e divertente, magari a fronte di un piccolo omaggio. Tra questi spunto troverai consigli sulla destinazione, come ad esempio se ci sono attività da fare insieme ai bambini o spiagge aperte ai cani nelle vicinanze, o sul tuo hotel in particolare. Se i tuoi clienti sono interessati all’aspetto enogastronomico potrai suggerire itinerari che li porteranno a scoprire le cantine migliori, se invece preferiscono la natura, potresti spiegare quali sono i migliori percorsi di trekking da percorrere.
Già che ci sei, potrai anche chiedere ai tuoi ospiti di condividere il materiale con te, per poterlo utilizzare sul blog o sui social. Sarà un ottimo modo per arricchire con foto originali i tuoi canali.
Un ottimo lavoro lo fanno le ragazze dell’Orologio Living Apartments. La loro è una gestione tutta al femminile, con una particolare attenzione verso la comunicazione. Periodicamente sul loro blog raccontano quali sono le esperienza più interessanti da poter fare a Torino, i migliori locali dover fare aperitivo o mangiare un buon sushi. E tanto, tanto altro. Ma sempre coerente con la loro personalità di brand.

I blog di viaggio

I blog di viaggio possono essere un buon punto di partenza. Da lì potrai scoprire quali sono gli argomenti più interessanti per la tua località e capire cosa suscita curiosità nei viaggiatori. Il forum di TripAdvisor è il luogo perfetto per scoprire tutto questo.
Se la tua è una zona turistica, probabilmente ci saranno tanti blogger che parlano di cosa fare in zona. Non copiare le idee altrui, ma darsi un’occhiata in giro potrà portare spunti interessanti.

Profili di Musei e istituzioni

Dove se non qui? In teoria, ma in pratica potrebbe non essere così, su pagine Facebook e siti ufficiali di musei e istituzioni troverete informazioni di prima mano su cosa succede in città. Come ti dicevo: cerca di dare comunque un taglio originale a quello che dirai. I blog sono tanti, per non cadere nel dimenticatoio, parti subito alla grande. Quindi non limitarti a dare informazioni sul tale museo o la tale mostra, ma approfondisci e prova a proporre un punto di vista nuovo.

Aggregatori di notizie

Sto parlando di Google Keyword Planner e Google Trends. Sono i principali strumenti per la ricerca e l’analisi delle parole chiave di Google, e sono utili anche quando si cercano notizie su una determinata località. Senza dimenticare poi che capire quali parole sono maggiormente utilizzate in relazione a un argomento sarà utile anche per scrivere contenuti più mirati anche dal punto di vista SEO.

E le visite?

Subito dopo il “cosa scrivere” c’è la problematica delle visite. Perché, parliamoci chiaro, va benissimo il piano editoriale, è perfetto scrivere articoli interessanti e originali, ma occorre che qualcuno li legga, questi articoli. Non dimenticare di trascurare l’aspetto che riguarda la scrittura. Chi ti legge deve imparare a riconoscere i tuoi articoli al volo!
Il mondo più veloce per fare in modo che arrivino visite al tuo sito è di condividere i tuoi articoli sui canali social. Quindi la pagina Facebook del tuo hotel, ma anche il tuo profilo personale. E, perché no, anche gruppi dedicati alla tua località. Social media significa anche sponsorizzate. Quindi, per farlo partire, pensa anche di investire un po’ di budget sui tuoi post.
Altro strumento, ma devi avere una buona base di contatti, è la newsletter. Creare una newsletter mensile con contenuti utili farà in modo che i tuoi contatti si fidelizzino al tuo blog.
Poi ovviamente, partecipa alla vita dei blog di settore, iscriviti alle community, ai gruppi su Facebook che affrontano il tuo tema. E lascia commenti di qualità, utili per chi frequenta questi luoghi.

E tu, hai già adottato questo metodo di lavoro?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *