Quale colore vende di più?

Come un colore può cambiare la percezione su un prodotto

Quale colore vende di più?

Un colore può cambiare la nostra percezione del tempo? Un colore può alterare la nostra frequenza cardiaca? Un colore può farci cambiare opinione su un oggetto?

Sostanzialmente, un colore può vendere più di un altro?

Siamo tutti attratti e colpiti dai colori, sia grandi che piccoli.
Un campo di girasoli gialli che contrasta il cielo azzurro, un tramonto rosso fuoco che a stento ci fa tenere gli occhi aperti, una scatola piena di mattoncini colorati, un disegno di un bambino o un’opera di Keith Haring… non possiamo negarlo, il colore è emozione, il colore è sentimento. Ed il nostro istinto, a livello di inconscio, ci va a nozze.

I colori sono diventati anche tasselli della nostra vita quotidiana, anche con manifestazioni ed espressioni più concrete ed eloquenti che scaturiscono in frasi (quasi) fatte. “Ne combinano di tutti i colori”, “Ero arrabbiato nero”, “E’ veramente un periodo grigio”,…

Ma tornando ai colori ed alle applicazioni al marketing ed alla vendita, è assodato che certi colori possano vendere più di altri, come possiamo sfruttare questa cosa?
Ci affidiamo completamente alle mani del nostro designer? Beh, la nostra Elena è veramente brava, quindi potremmo anche farlo. Il significato dei colori nella grafica è stato ampiamente trattato in questo articolo, ma vediamo alcuni esempi.

Blu

Una call to action blu su sfondo, tende ad esprimere fiducia, rassicurare. Guardate il sito di Skype / Microsoft quante ne usa!

Avrete fatto caso che diverse realtà “comuni” sono di questo colore, vero? Facebook, Twitter, Linkedin, Dropbox, Skype, Shazam…

Rosso

E’ inevitabile, attira l’attenzione, (pensate ad una cravatta rossa, a cosa vuole trasmettere chi la indossa!). E’ un colore eccitante, stimola l’azione, quindi l’istinto, abbandonando la razionalità. Insieme all’arancione ed al giallo, ha anche la caratteristica di farci sentire affamati (vi ricordate comunicazione e combinazioni di colori di Mc Donalds, Burger King e KFC?).

Verde

Fortifica la volontà di agire. Ecco perché banche, istituti finanziari ne abusano. Il verde è riconosciuto anche per essere il colore più semplice che i nostri occhi possono elaborare, rendendo quindi più facile concentrarsi su altri elementi nella stessa comunicazione.

BPER ha impostato la recente comunicazione sfruttando proprio il verde, mentre è interessante notare anche la combinazione del blu (professionalità) e del verde (call to action di conferma) sul sito della DELL (sotto).

Viola

Lavora sull’inconscio: meditazione, ispirazione e volontà di cambiamento. Esempio: il sito (ma anche il logo) di Rai4, canale semigeneralista della RAI. Giovane, soprattutto nuovo.

Più sotto invece, il sito della Lines. Target femminile, il viola e le sue sfumature la fanno da padrone!

Arancione

I brand con una personalità “friendly” e giovanile usano tanto l’arancione. Stimolando allegria e fiducia. Sopra il sito della Wind, che usa l’arancione come colore su tutta la comunicazione, sotto possiamo notare l’uso dei bottoni di conferma di Amazon. Guarda caso, arancioni. Su sfondo bianco, la resa è garantita.

Rosa

Gli scienziati hanno scoperto che vedere il rosa rallenta i sistemi endocrini delle persone e tranquillizza i muscoli tesi. Sentirsi rilassati può rendere meno doloroso una transazione o un’azione in generale? Eh si…

Marrone

Confesso è il colore che mi piace di meno e non lo vedo come colore adatto alla conversione, anche se la sfumatura verso l’oro può risultare elegante.

Bianco

Apple era il sito bianco e pulito per definizione, ultimamente sta virando alla combinazione con il nero, proprio per la questione “eleganza”.
LuisaViaRoma è stato uno dei primi e-commerce di un certo livello a puntare sulla pulizia e sulla chiarezza.

Nero

Apple usa tanto il nero, proprio per rappresentare l’eleganza dei suoi prodotti, il lusso, il valore. Ovviamente senza perdere il bianco delle origini.
Le fotografie sono fondamentali ed un “gioiello” come l’iPhone X riesce a colpire di più su uno sfondo nero.

Grigio

Una via di mezzo tra bianco e nero. Di certo frena le passioni e la voglia di nuovo.

Giallo

Anche noi lo usiamo per dimostrare che siamo amichevoli, divertenti e per stimolare la comunicazione.

 

Quindi, quale colore vende di più?

Chi acquista di impulso risponde meglio al rosso, al giallo ed al blu. Sono colori che ritroviamo nei centri commerciali durante i saldi.

Tendenzialmente, le donne amano il blu, il viola, il verde mentre arancione, grigio e marrone sono in fondo a questa classifica.

Gli uomini invece prediligono il blu, il verde, il nero e le sfumature di questi tre colori, mentre vedono meno positivamente viola, arancione e marrone.

Come spesso accade, non c’è una soluzione che va bene per tutti. Ci vuole il colore giusto, usato nel modo giusto, nel momento giusto per il target identificato e che risponda all’obiettivo che ci siamo posti inizialmente.

Bisogna andare a ritroso, ragionare sul prodotto e sul pubblico, stabilendo quale reazione vogliamo scatenare e quindi ragionare sul colore. I colori sono uno strumento molto importante e bisogna fare attenzione a non sbagliare! Chissà se questi brand avrebbero avuto la stessa fortuna con i colori “sbagliati”.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *