Copywriting: come comunicare a colori

Hai mai pensato di dare colore ad ogni parola?

come comunicare a colori

Si parla spesso dell’importanza dei colori nella comunicazione. Dal punto di vista grafico, ovviamente. Ma non solo. I colori sono fondamentali anche nella scrittura. Non sto parlando di utilizzare parole scritte in rosso, in verde, o in blu nell’articolo di un blog o sulla home page di un sito. Per quello sarà più utile il parere di un grafico. Ma di dare “colore” ad ogni parola, e ad ogni concetto che esprimi. Scegliere una determinata parola farà in modo che il tuo testo possa catturare l’attenzione, persuadere qualcuno a fare qualcosa o emozionare. Non è quindi difficile capire quanto sia importante comunicare a colori.

Come dire qualcosa

Oltre al contenuto, l’idea o il concetto che vuoi esprimere, è importante il modo in cui lo dici. È quello che fa la differenza. Sono le emozioni a guidare ogni decisione, quindi se vuoi essere convincente, devi giocare su questo aspetto. Per farlo, comunica a colori.
E questo discorso non vale solo se si sta parlando di vacanze o di cibo, ma anche di servizi web. Un esempio:

Offriamo servizi di marketing orientati alla lead generation

I nostri servizi di marketing ti permettono di trovare nuovi clienti

Quale delle due frasi ti attrae maggiormente? La seconda, vero? Questo succede perché anziché utilizzare un termine comune nel tuo settore come “lead generation” si spiega chiaramente il beneficio: ovvero “trovare nuovi clienti”. Qualcosa che chiunque capisce, perché quasi tutti hanno il desiderio di farlo.

Cosa significa comunicare a colori

Per comunicare a colori devi scegliere parole significative. Vive, calde. Che permettano a chi legge di capire fino in fondo quello che vuoi dire. Spesso nella Comunicazione ci si avvale di parole deboli. Invece è importante scegliere ogni parola in modo che questa racconti qualcosa, e che mostri un’immagine nitida nella mente di chi sta leggendo. Come se si trattasse di una polaroid.
Comunicare, e quindi permettere a qualcuno di comprendere un messaggio, non parte solo dalla parte razionale delle persone. Ma scava più a fondo, coinvolge i sensi e l’immaginazione.
Per comunicare a colori dovrai trovare la tua voce, o quella della tua azienda, e imparare a renderla armonica e coerente con tutti i messaggi che vorrai diffondere.
Quindi quando parlo di “comunicazione a colori” mi riferisco a timbro e tono di voce. Oltre, naturalmente, alla scelta di un linguaggio coerente per il tuo pubblico.

Come comunicare “a colori”

Il copywriting a colori è l’evoluzione del copywriting, perché non prevede messaggi banali, ripetitivi o uguali a tanti altri. Per farlo, evita il gergo o il linguaggio settoriale. Questo perché non tutti possono capire perfettamente termini di uso comune per il tuo lavoro o la tua professione. Quindi, anche se lavori nel settore informatico, evita parole come “firewall” o “phishing”. So cosa stai pensando: e come dovrei fare per esprimere quel concetto? Non ti dico di parafrasare, ma di rendere più accattivante il concetto. Cerca di essere più specifico e di raccontare qual è il vantaggio che qualcuno può ottenere utilizzando il tuo prodotto o servizio.
Altro suggerimento che ti do, per scrivere un testo efficace, è di asciugarlo, più che puoi. Evita i “nonostante il fatto che”, se puoi utilizzare “sebbene”, non usare “vi sono situazioni in cui” ma “quando“, e non “continua a essere” ma “rimane”. Vedrai che il tuo testo guadagnerà in ritmo.
Inoltre, elimina tutti gli avverbi.
Stephen King, diceva che

gli avverbi, come la forma passiva, sono un’invenzione dello scrittore timido. Con gli avverbi lo scrittore ci dice che ha paura di non essere abbastanza chiaro, di non trasmettere nel modo migliore il concetto o l’immagine”.

Mi sembra già una buona ragione per lasciarli perdere. Eliminali se non aggiungono niente, o se non danno forza alla frase.
E’ importante, per comunicare a colori, evitare i verbi deboli. Ti faccio due esempi: “Preso da un eccesso di collera, si fece male a un dito, per sbaglio” e “Preso da un eccesso di collera, si ferì a un dito, per sbaglio”. Quale di queste due frasi ti sembra più incisiva? Chiaro, no?

Il tuo copywriting è già a colori?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *