Tutte le novità di Google dell'Estate 2017

Ecco quello che vi siete persi mentre eravate in vacanza

Mentre eravate in ferie, Google ha tirato fuori dal mazzo qualche asso.
Oggi vi faremo un breve riassunto di quello che è successo questa Estate, mentre eravate in vacanza, e quali sono le novità e i servizi che il nostro motore di ricerca preferito non vede l’ora di proporci.

Google Analytics

A Luglio Google ha annunciato un passo importante: la capacità di fare una domanda sui dati del sito web e ricevere un rapporto, in risposta. Questa funzionalità si chiama Ask Analytics Intelligence.
Se non vedete ancora questa funzione, niente paura. Arriverà!
Questa funzionalità utilizza la stessa tecnologia di elaborazione della lingua disponibile in tutti i prodotti Google, come Android e Search.
È ancora in fase di attuazione e sarà disponibile in inglese per tutti gli utenti di Google Analytics nelle prossime settimane.

Fonte: https://www.seroundtable.com/

Android

Di realtà aumentata se ne parla da un po’, ma quando questa viene menzionata in relazione ad Android soffia aria di novità!
Google infatti ha deciso di sfidare Apple in questo campo, lanciando la piattaforma ARCore, diretta rivale di ARKit di Apple.
ARCore è un kit con cui gli sviluppatori di applicazioni posso iniziare a sperimentare nuovi prodotti dedicati agli smartphone con sistema operativo Android.
ARCore funzionerà sugli smartphone, a partire dal Samsung Galaxy S8, ma gli sviluppatori stanno già lavorando su altri modelli di Samsung, Huawei, Lg e Asus.

Fonte: http://www.repubblica.it/

Adwords

Novità anche per quanto riguarda Adwords. Google ha infatti annunciato di aver aggiunto un nuovo rapporto sulle pagine di destinazione, che mostra URL della pagina di destinazione, tariffa di click mobile per cellulari, metriche di rendimento come click, costo, tasso di conversione.

Fonte: https://www.seroundtable.com/

Local

Google, già da qualche tempo, sta elaborando nuove funzioni su tutti i tipi di aziende ma in particolare sui ristoranti. Questi sono stati in gran parte stati sepolti nelle profondità del Pannello esteso (Knowledge Graph) e pochi rimangono cliccabili dalla pagina principale.
Molti di questi test sono un tentativo di Google per ottenere maggiore pubblico e, soprattutto, farlo rimanere abbastanza a lungo per completare una transazione tramite Local.
Queste nuove rappresentazioni grafiche sono centrali e colorate.
Più transazionale ma altrettanto interessante è la “answerbox” di prenotazione, che consente di prenotare una tabella direttamente con OpenTable.

Fonte: http://blumenthals.com/

Qualche curiosità

Infine qualche curiosità. In base a quello che si cerca sul motore di ricerca, Google intuirà se siete o meno depressi e vi inviterà a rispondere a un questionario chiamato PHQ-9, elaborato dalla Nami (la Nation Alliance of Mental Illness). Attualmente questo progetto è attivo solo negli Stati Uniti, dove quasi un adulto su cinque sperimenta disturbi legati alla depressione nel corso della vita.

Fonte: http://www.ilsole24ore.com/

E voi, ne avevate già sentito parlare?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *